FARMACEUTICI: BRISTOL IN VENDITA?

13 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il colosso farmaceutico Bristol-Myers Squibb (BMY – Nyse) ha chiesto alla banca d’affari Goldman Sachs (GS – Nyse) di esplorare una serie di alternative tese a risollevare le sorti del gruppo. Tra le alternative, la vendita dell’intera societa’, una fusione alla pari e l’acquisizione di una societa’ piu’ piccola ma promettente.

Lo riporta il Wall Street Journal, citando fonti vicine a BMY.

Negli ultimi tempi, la casa farmaceutica ha dovuto fronteggiare una serie di gravi problemi, tra cui la scadenza dei brevetti su tre vendutissimi farmaci, una causa dai procuratori generali di 29 Stati Usa e un investimento di $2 miliardi nell’azienda biotech ImClone (IMCL – Nasdaq) per lo sviluppo del farmaco anticancro Erbitux, poi bocciato dall’FDA.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA