FANNIE&FREDDIE: MCCAIN-PALIN, LE RIFORMEREMO

9 Settembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

“Il salvataggio di Fannie Mae e Freddie Mac è un altro esorbitante ma strettamente necessario passo per le due istituzioni: era l’unica alternativa a breve termine per assicurare che gli americani che lavorano duro continuassero ad avere la possibilità di accendere mutui accessibili di questo periodo di difficoltà economica”.

E’ quanto scrivono il candidato repubblicano alla Casa Bianca, John McCain, e la candidata alla vice presidenza Sarah Palin in un articolo pubblicato sul Wall Street Journal nel quale evidenziano che è necessaria una riforma “permanente” delle due agenzie: “Ci assicureremo che siano permanentemente ristrutturate e ridotte come taglia, e soprattutto che non usino più i contribuenti per servire consigli di amministrazione, management, azionisti e lobby”.

“Durante la nostra amministrazione, ogni agenzia e ogni dipartimento sarà messa sotto una rigorosa supervisione. Richiederemo i maggiori standard di accounting e trasparenza mai richiesti da nessun governo”, proseguono, evidenziando come “sono necessarie riforme per rendere i mutui e le istituzioni bancarie più trasparenti. Richiederemo una maggiore divulgazione delle informazioni societarie, così che la sicurezza finanziaria non sia a rischio”.