Famiglie: sgravi fiscali 2020, tutte le agevolazioni

9 Gennaio 2020, di Alessandra Caparello

L’Italia è maglia nera in Ue per i nuovi nati tanto che si contano 7,6 nascite  ogni mille abitanti. Da qui il governo è partito per introdurre con la legge di bilancio 2020 una serie di sgravi fiscali e modificare quelli già esistenti. Vediamo quali sono.

Bonus bebè 2020

Il bonus bebè viene erogato per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020. A differenza di quello esistente oggi che vale fino a 3 anni di vita del figlio, il nuovo bonus bebè verrà riconosciuto soltanto per un anno. Cambia anche l’Isee, l’indicatore della situazione economica equivalente, in base al quale si potrà richiedere il bonus.

Se attualmente il bonus spetta a condizione che il nucleo familiare sia in possesso di un Isee non superiore a 25.000 euro, dal 2020 l’agevolazione verrà così suddivisa:

  • assegno annuale di 1.920 euro per le famiglie con Isee non superiore a 7.000 euro;
  • assegno annuale di 1.440 euro per le famiglie con Isee superiore alla soglia di 7.000 euro e non superiore a 40.000 euro;
  •  assegno annuale di 960 euro per le famiglie con un Isee minorenni superiore a 40.000 euro.

Nei casi di figlio successivo al primo, nato o adottato nel corso del 2020, l’importo dell’assegno del bonus bebè verrà aumentato del 20%.

Bonus asilo nido 2020

La manovra di bilancio 2020 oltre al bonus bebè ha anche modificato la disciplina riguardante il bonus asilo nido. Il bonus asilo nido è stato introdotto nel 2016 ed è un contributo erogato dall’INPS a fronte delle spese sostenute per le rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati dei figli, ovvero per l’introduzione di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche. L’importo del bonus viene modulato in base al valore dell’ISEE e potrà arrivare fino a 3.000 euro annui.

La legge di Bilancio 2020 stabilisce che il bonus asilo nido viene erogato dall’INPS nei seguenti importi:

  • 3.000 euro per i nuclei familiari con ISEE (minorenni) di valore fino a 25.000 euro;
  • 2.500 euro per i nuclei familiari con modello ISEE (minorenni) di valore compreso da 25.001 e 40.000 euro;
  • 1.500 euro per i nuclei familiari con modello ISEE (minorenni) di valore superiore a 40.000 euro.

Bonus allattamento

Novità assoluta introdotta dalla legge di bilancio 2010 è il bonus allattamento, un contributo fino all’importo massimo annuo di 400 euro per neonato e fino al compimento del sesto mese di vita dello stesso previsto per quelle mamme che per condizioni patologiche gravi non possono allattare.  Su questo bonus si attende un apposito Decreto del Ministero della Salute che stabilisca quali requisiti economici saranno richiesti per l’accesso e per quali patologie.