Famiglie punite: Giovanardi minaccia di andarsene

18 Luglio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – “C’è un problema, anzi il problema, delle politiche familiari nel Paese. Governo, Udc, Lega, tutti sono a favore delle politiche familiari, poi in Parlamento spuntano priorità diverse: le opere, lo spettacolo, le infrastrutture, le forze di polizia, le pensioni, la sanità, e quello che dovrebbe essere la priorità scivola sempre verso il fondo. Io sono pronto a riconsegnare le deleghe sulla Famiglia al presidente del Consiglio”.

Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alla Famiglia, Carlo Giovanardi, ospite a ’24 Mattino’ su Radio 24. “In settimana – ha anticipato Giovanardi – presenterò il Piano nazionale della Famiglia che deve essere approvato dal Consiglio dei ministri.

Se non viene approvato le deleghe verrebbero svuotate e le riconsegnerei, ma riconsegnerei un guscio vuoto. Sia ben chiaro però: per dare agevolazioni a chi figli ne ha, bisogna che chi non ne ha o ha figli grandi, che lavorano, si faccia carico di qualcosa”.

“La manovra – ha aggiunto – la giudico in sé negativamente. Se invece è collegata alla legge delega sulla riforma fiscale, che prevede interventi radicali di cambiamento per il fattore famiglia, allora la giudico positivamente. Ma è un punto interrogativo e una scommessa”.