ExxonMobil partecipa alla Giornata Mondiale contro la Malaria con una donazione di 1 milione di

23 Aprile 2009, di Redazione Wall Street Italia

Per celebrare la Giornata Mondiale contro la Malaria del 25 Aprile, la ExxonMobil ha annunciato oggi la donazione di un ulteriore milione di dollari per favorire le attività di USAID nel combattere la malaria in Angola. Questo nuovo contributo porta l’impegno della ExxonMobil in favore di organizzazioni attive in progetti di sviluppo sociale in Africa a più di 130 milioni di dollari che includono 55 milioni destinati a programmi contro la malaria della Africa Health Initiative promossa dalla società. La donazione sosterrà la President’s Malaria Initiative e contribuirà a formare il personale sanitario in tutti gli aspetti della prevenzione e della cura della malaria con particolare riguardo ai più vulnerabili – le donne in gravidanza e i bambini. Dalla nascita della President’s Malaria Iniziative, nel 2005, la ExxonMobil ne ha sostenuto le attività in Angola con un contributo di 4 milioni di dollari. “La Giornata Mondiale contro la Malaria offre un’opportunità per diffondere la conoscenza di questa malattia e promuovere un impegno diretto nel combatterne le disastrose conseguenze attraverso la prevenzione” ha affermato Rex W. Tillerson, presidente e amministratore delegato della ExxonMobil. “Sono davvero lieto di sottolineare l’importanza di questa giornata annunciando un’ulteriore donazione a sostegno alla President’s Malaria Initiative, che rappresenta un programma di importanza primaria per cercare di ridurre l’incidenza di questa malattia.” “Alla ExxonMobil conosciamo bene l’impatto devastante che la malaria sta avendo in Africa, dove si riportano il 90 percento dei casi di malattia a livello mondiale e dove la malaria rappresenta la causa principale di morte tra i bambini. Per questo siamo impegnati attivamente in questa battaglia attraverso varie iniziative che vanno dallo sviluppo di nuovi farmaci alla distribuzione di zanzariere pre-trattate laddove ce ne sia più bisogno.” “Nonostante il difficile momento economico, è importante che il mondo delle imprese persegua una strategia di lungo termine per gli investimenti di natura sociale. Ci auguriamo che, grazie a questa occasione di particolare attenzione sul problema della malaria, altri si uniscano a noi nel sostenere la Malaria Capital Campaign, un’iniziativa volta a raccogliere 100 milioni di dollari per continuare la lotta contro la malaria. La ExxonMobil si è impegnata con un contributo di 10 milioni di dollari per favorire il lancio della campagna.” Negli Stati Uniti e in Europa, nell’ambito di un più ampio impegno di informazione condotto dalla ExxonMobil, il personale della società interverrà in importanti dibattiti di sensibilizzazione per migliorare la conoscenza di questa grave malattia e trovare soluzioni per prevenirne e sconfiggerne la mortalità. Domani il Dr. Steven Phillips – Medical Director for Global Health Issues della ExxonMobil – parlerà nel corso del One World Against Malaria Summit a Washington D.C.. Il Dr. Phillips presenterà alcune delle più importanti iniziative internazionali in fase di sviluppo per fronteggiare la malaria e, tra queste, quello di un impegno senza precedenti per l’eliminazione della malaria in Africa meridionale. La Malaria Elimination Strategy, che mira ad espandere tra i paesi dell’Africa meridionale le iniziative sanitarie per sconfiggere la malattia, è sviluppata dal Global Health Group della University of California, San Francisco – con il sostegno della ExxonMobil attraverso un contributo di 3.5 milioni di dollari. Nell’ambito delle iniziative per la Giornata Mondiale contro la Malaria, la ExxonMobil ha lanciato un nuovo sito internet sulla malaria,che raccoglie informazioni sull’impegno della società nello sconfiggere la malattia insieme a interventi di esperti sul ruolo le imprese possono svolgere nel combatterla. Inoltre, la ExxonMobil ha lanciato anche una campagna di sensibilizzazione per sottolineare l’importanza di questo problema e alcune delle soluzioni oggi adottate. La malaria è una malattia che mette a rischio la vita degli individui, causata da un parassita e trasmessa attraverso la puntura di una zanzara. Rimane oggi una delle principali malattie infettive del pianeta che causa la morte da 1 a 3 milioni di persone all’anno e di 3.000 bambini al giorno. La maggior parte delle vittime sono bimbi sotto i cinque anni e donne in gravidanza. L’impegno della ExxonMobil contro la Malaria La Exxon Mobil Corporation e la ExxonMobil Foundation sono impegnate in un insieme di iniziative filantropiche per migliorare l’istruzione e la salute nelle comunità in cui la ExxonMobil svolge le proprie attività. A livello globale, la ExxonMobil eroga fondi per migliorare l’istruzione primaria, combattere la malaria e altre malattie infettive nei paesi in via di sviluppo. La ExxonMobil è l’azienda non farmaceutica che contribuisce maggiormente alla ricerca scientifica e allo sviluppo di iniziative contro la malaria e, dal 2000 a oggi, ha stanziato 130 milioni di dollari per programmi in favore delle popolazioni in Africa, inclusi 55 milioni destinati a programmi per la lotta alla malaria. Nel 2000, la società ha lanciato la Africa Health Initiative per sostenere la Dichiarazione di Abuja sul progetto Roll Back Malaria in Africa, il cui obiettivo è quello di dimezzare, entro il 2010, l’incidenza e le vittime della malattia. Da allora, la ExxonMobil ha sviluppato in loco partnership pubblico-private per combattere la malaria nelle comunità locali, ottenere progressi nelle cure sanitarie e nella ricerca sui vaccini, promuovere la conoscenza e il sostegno internazionale e contribuire allo sforzo contro la malaria in più di 20 paesi Africani. Galleria Fotografica/Multimediale Disponibile: http://www.businesswire.com/cgi-bin/mmg.cgi?eid=5946930&lang=it

ExxonMobilRob Young, +1 972-444-1108