“Evasori senza scampo”

2 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Con il nuovo redditometro che è in fase di test, possiamo scovare l’evasione in modo più preciso, attraverso il raffronto tra quanto dichiarato dal contribuente e le spese che ha sostenuto”. Lo afferma il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, intervistato dal Messaggero ma non nasconde che “tutte queste misure devono essere accompagnate da un cambiamento diffuso del senso civico”.

Sulla possibilità di controllare le spese dei contribuenti attraverso i movimenti dei conti correnti bancari, Befera esclude che si possa rischiare di essere sottoposti al controllo di un Grande Fratello anche perchè “l’archivio dei rapporti finanziari esiste dal 2006”.

“Da gennaio le banche e gli operatori finanziari ci invieranno in automatico – precisa Befera – i movimenti effettuati. Queste informazioni saranno accessibili a pochissime
persone solo della sede centrale, dotate di credenziali di sicurezza e i cui movimenti saranno tracciati dal sistema informatico”.

Infine, Befera afferma che “non ha alcun senso” attaccare Equitalia, come sta accadendo nelle ultime settimane perchè “il personale applica esclusivamente le leggi approvate dal Parlamento”.