Evasione fiscale di oltre 50 mln, beccati due imprenditori

17 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Torino – Un’evasione fiscale di oltre 50 milioni di euro è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Tortona (Alessandria) che ha denunciato due imprenditori del settore del commercio di autovetture per non aver presentato per alcuni anni le dichiarazioni dei redditi e dell’Iva.

Le stesse Fiamme Gialle, su disposizione del Gip di Tortona, hanno eseguito un sequestro preventivo di beni dei due imprenditori finalizzato alla confisca per equivalente per un valore di circa otto milioni di euro.

Sono stati scoperti per l’elevato tenore di vita, caratterizzato da auto di grossa cilindrata, costose vacanze e shopping in boutique di lusso, i due imprenditori. I due – secondo le Fiamme Gialle – in qualità di soci e amministratori, guidavano una società di commercio di autovetture dalle scritture contabili falsate e inattendibili e possedevano diversi conti correnti, titoli, quote societarie, assicurazioni, immobili e una cassetta di sicurezza con orologi e gioielli.

I due, oltre che per evasione fiscale, sono stati denunciati anche per l’appropriazione indebita di circa un milione di euro sottratti – secondo la Guardia di Finanza di Tortona, che ha fatto le indagini – alle casse societarie.