Europa: Tui Travel, gigante da 27 mln clienti

20 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il gigante europeo del turismo Tui e il concorrente britannico First Choice, numero quattro del settore in Europa con un fatturato di 2,7 miliardi di sterline (4 miliardi di euro), fondono le proprie attività e dànno vita a un colosso del settore da 27 milioni di clienti attivo in venti Paesi.
I due gruppi comunicano di voler creare la società comune Tui Travel, che sarà controllata al 51 per cento dal gruppo tedesco e per il restante 49 per cento da First Choice. Dalla fusione resta esclusa l’attività navi da crociera, che resta interamente sotto il controllo di Tui, come pure la divisione degli hotel. Con tale operazione, Tui intende reagire alla sfida creata recentemente dalla fusione tra la tedesca Thomas Cook e My Travel. Il nuovo gruppo arriverà a un fatturato di circa 18 miliardi di euro e sarà pertanto il numero uno sul continente europeo.
Tui annuncia intanto di aver chiuso l’anno fiscale 2006 con una perdita di 847 milioni di euro. Come comunica la società di Hannover, responsabile del risultato negativo è soprattutto l’attività nel settore delle navi, nonché ammortamenti nelle partecipazioni, in particolare in Gran Bretagna. Nel 2005, il gruppo realizza un utile netto di 496 milioni di euro. L’utile operativo si dimezza quasi, scendendo a 369 milioni di euro, dopo i 707 milioni dell’esercizio precedente. Il fatturato per contro registra un aumento del 10 per cento, arrivando a 20,5 miliardi di euro. Per l’anno in corso, i manager di Tui prevedono di tornare in attivo nel settore delle navi e di aumentare il fatturato portandolo ad almeno 22 miliardi di euro. Nonostante il risultato negativo registrato nel 2006 e la decisione di non versare dividendi, alla Borsa di Francoforte le azioni di Tui balzano in seguito alla notizia della fusione delle attività turistiche con la concorrente First Choice.