Europa, risveglio con qualche schiarita

8 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si svegliano rinfrancate le principali borse del Vecchio Continente che si affacciano sopra la parità nonostante la chiusura in pesante ribasso di ieri di Wall Street. Sul mercato valutario l’euro recupera nei confronti del biglietto verde. Il cambio tra la moneta unica ed il dollaro si attesta a 1,1960 in salita dello 0,35%. La moneta unica viene rassicurata dalle parole del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke che ha dichiarato che i capi di governo europei sono concentrati per la salvaguardia della moneta di Eurolandia e che hanno risorse finanziarie tali da supportare le problematiche dei paesi membri più con debiti più importanti. Dal fronte macroeconomico, sono già uscita le statistiche relative alla bilancia commerciale in Francia ed in Germania. In Francia, sale il deficit commerciale di aprile nei confronti del resto del mondo, che mostra un disavanzo di 4,248 mld euro rispetto ai 4,413 mld del mese precedente. In aumento invece il surplus della bilancia commerciale tedesca di aprile che sale a 13,4 mld di euro contro il mese di aprile 2009 in cui il saldo era positivo per 9,7 mld. Sulle prime rilevazioni Bruxelles mostra un vantaggio dello 0,12% a 2415 punti, Zurigo un progresso dello 0,4% a 6316,25 punti, Parigi un rialzo dello 0,18% a 3419,81 punti ed Amsterdam un incremento dello 0,11% a 317,88 punti. Lima Francoforte -0,07% a 5899,48 punti, sulla parità Londra +0,04% a 5069,26 punti e Madrid invece scivola dello 0,44% a quota 8757.