Europa: il mercato immobiliare più attivo nel 2011, Usa strabattuti

24 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Il mercato europeo delle proprietà commerciali sarà il più attivo del mondo nel 2011, grazie alla facilità di accesso al credito, secondo quanto mette in luce la società di consulenza immobiliare DTZ Group, scrive Bloomberg.

La compravendita di proprietà commerciali dovrebbe crescere del 20% per raggiungere $164 miliardi, ha scritto nel suo ultimo report la società, citando un sondaggio di banche e investitori con asset superiori a $1 trilione.

In Asia il valore dovrebbe essere simile a quello del 2010, $158 miliardi, mentre negli Stati Uniti si dovrebbe avere una crescita del 9%, a $50 miliardi.

Gli operatori di mercato intervistati hanno detto di aver già stanziato circa $140 miliardi per i prossimi 3 anni per le proprietà immobiliari in Europa anche in considerazione del fatto che prendere a prestito è diventato sempre più facile.