Europa: Ford, 2006 positivo per prodotti e rete

23 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Ford Europa chiude il 2006 in modo positivo, con risultati anche dal punto di vista finanziario. La quota di mercato è dell’8,5 per cento in Europa, esclusa la Russia, la Turchia e i Paesi dell’Est. La casa automobilistica statunitense archivia “il mese di febbraio 2007 consolidando in Italia l’import leadership con 19.171 unità immatricolate”. Lo afferma ieri a Napoli Ingvar Sviggum, vice presidente delle vendite per Ford Europa. Il manager si trova in Campania per visitare i partner locali, ricordando che nel 2006 si registra una crescita del 7 per cento rispetto all’anno precedente, “ma noi vogliamo fare di più”. Parlando del quadro europeo Sviggum spiega che “questa performance soddisfacente è dovuta soprattutto a due cose”, ovvero “a nuovi prodotti e a una buona distribuzione della rete”. Il 2006, al di là dei numeri, a giudizio del vice presidente per Ford Europa è importante anche per i riconoscimenti per la “S Max, che è stata nominata auto dell’anno, il Transit è stato nominato veicolo commerciale dell’anno e la Focus ha vinto il campionato mondiale Rally costruttori”. Passando al Belpaese, Massimo Pasanisi, presidente e amministratore delegato di Ford Italia, osserva che “la Ford Fiesta nel 2006 è l’auto estera più venduta in Italia e la seconda auto estera più venduta in Italia è stata un’altra Ford, ovvero la Focus, che tra l’altro è stata leader del segmento C con la station wagon più venduta”. Pasanisi, anche alla luce dei dati registrati nel primo bimestre del 2007, ritiene che si possa non solo confermare il dato positivo dello scorso anno, ma addirittura puntare a “una crescita del 10 per cento, raggiungendo la soglia dei 220mila veicoli intendendo sia le vetture che i veicoli commerciali”. Sviggum, infine, si dice impressionato favorevolmente dai risultati dai partner locali, tra cui il gruppo Miranda, “per questo siamo qui non solo per guardare, ma anche per imparare”.