Europa archivia la giornata all’insegna della cautela

2 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Chiusura all’insegna della cautela per le maggiori piazze continentali europee che dopo un esordio in territorio negativo già al giro di boa hanno mostrato un timido tentativo di recupero. Il panorama non ha mostrato segni di mutamento nemmeno dopo una Wall Street, che partita cauta ora mostra frazionali rialzi. Dal fronte macro dopo le buone nuove giunte dalla Zona Euro, dove la crescita tendenziale è stata rivista al rialzo, i dati congiunturali statuninensi si sono mostrati, invece a due facce. Sorpende in positivo sopratutto il dato sulle richieste di sussidi alla disoccupazione che attestano a 472 mila nella settimana al 28 agosto 2010, in calo di 6.000 unità rispetto al dato precedente rivisto che è stato di 478.000 unità. Le attese degli analisti erano per un decremento a quota 475.000 unità. La produttività del settore non agricolo USA nel 2° trimestre del 2010 è stata rivista invece rivista al ribasso al -1,8% dal -0,9% preliminare. Le attese erano per un calo dell’1,7%. Salgono meno del previsto ordini manifattura di luglio, mentre sale oltre le attese pending il home sales. Sul mercato valutario, l’euro si conferma in recupero a 1,2826 USD (+0,19%),nel giorno in cui la BCE ha mantenuto invariato il costo del denaro all’1%. A questo proposito il numero uno della Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet nel suo consueto intervento dinanzi alla stampa ha annunciato che per il 2011 la crescita tornerà a essere consistente, anche se ammonisce: “non cantiamo vittoria” Fra le borse europee si segnala il recupero di Bruxelles, che guadagna lo 0,24%, ed Amsterdam, che sale dello 0,32%. Freccia verde anche per Parigi, che avanza dello 0,21%. Rimane al palo Londra +0,09%, così come Zurigo +0,02%. Lima Madrid -0,07%. Chiusura incolore anche per Francoforte che rimane sui livelli delaa vigilia.