Mercati

Euronext sospende le giacenze caffè a Trieste

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Euronext.liffe, secondo mercato europeo dei prodotti derivati, ha reso noto di aver sospeso dalla consegna il 16 percento del caffè stivato in magazzini certificati, a causa di danni subiti nell’immagazzinamento a Trieste. I prezzi del caffè hanno toccato massimi degli ultimi sei anni. Euronext ha sospeso la certificazione di 3.098 lotti da 5 tonnellate ciascuno, per un totale di 15.490 tonnellate, dopo un’ispezione che ha accertato danni presso quattro magazzini appartenenti a Henry Bath Italia SRL. Il 3 agosto, Euronext aveva annunciato la sospensione di 2.021 lotti di caffè di varietà Robusta a Trieste, per danni da umidità. Le scorte sono calate del 51 percento quest’anno. Al 14 agosto, le giacenze rilevate dalla borsa ammontavano a 19.428 lotti, si legge nel rapporto di Euronext.liffe della scorsa settimana. Tale ammontare equivale a circa l’1,4 percento del consumo mondiale di caffè atteso per l’intero 2006. Un sacco di caffè contiene 60 chilogrammi. Le quotazioni del caffè di varietà Robusta hanno toccato $1.586 la tonnellata su Euronext.liffe, in aumento del 3,3 percento e massimo dal dicembre 1999 ad inizi seduta. Il caffè è in rialzo del 55 percento nell’ultimo anno.