euronews, il canale televisivo d’informazione internazionale, assume una nuova dimensione nel 2

8 Febbraio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Con l’inizio del nuovo anno euronews sta passando a un formato 16/9 e si sta completamente rinnovando: un nuovo look delle trasmissioni, un nuovo ritmo e ancora più motivi perché gli spettatori si sintonizzino su euronews. Nel 2011 il canale aggiungerà anche nuovi programmi, con l’arrivo di volti nuovi che presenteranno i notiziari multiculturali dell’emittente. Due noti giornalisti della scena audiovisiva internazionale, Alex Taylor e Chris Burns, collaboreranno separatamente con il canale, aiutandolo ad assumere una dimensione completamente nuova. 11 redazioni nel 2011: euronews sta ampliando la copertura editoriale e il suo network in tutto il mondo. La sede centrale resterà a Lione, e alle redazioni aperte recentemente a Bruxelles, Londra, Cairo e Doha euronews aggiungerà redazioni permanenti di prossima apertura a Parigi, Kiev, Istanbul, Dubai, Washington e Beijing. L’ufficio di Bruxelles sarà un punto di riferimento fondamentale della nuova organizzazione; sarà infatti il primo team internazionale di news basato nella capitale d’Europa. 11 lingue nel 2011: a partire dal 24 agosto euronews lancerà il suo nuovo servizio di notiziari in ucraino, in onda 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Nel 2011, euronews metterà in atto la sua strategia digitale: il contenuto giusto al posto giusto e al momento giusto – partnership più strette con YouTube e Dailymotion: nuovi canali, maggiore offerta della catch-up TV nella sezione “Shows” di YouTube; – euronews e UGC (User Generated Content): tramite l’applicazione NoCommentTV per iPhone, euronews offre capacità UGC con “MyNoComment”; in partnership con Google il canale trasmetterà un programma settimanale intitolato “Trends” che riferirà le parole chiave più cercate dai navigatori in Internet in 37 paesi europei; – euronews come applicazione live per iPhone, iPad e Android; – Applicazione euronews completa per iPad; – euronews radio, una stazione radio su Internet; – euronews display, un formato visuale al 100% ideato per luoghi affollati, quali stazioni ferroviarie e aeroporti; – euronews come intrattenimento in-flight: a partire da gennaio 2011 Air France introduce un notiziario in-flight in tutti gli aerei per tratte di volo lunghe, prodotto esclusivamente da euronews; – euronews sulla TV in collegamento con Internet: dopo il primo accordo stipulato con Panasonic, sono in corso trattative tra euronews e i principali produttori di TV mondiali, tra cui Toshiba, Sony, Philips. Tutti questi progetti, che rispecchiano la nuova dimensione del canale televisivo d’informazione mondiale, vengono presentati in una serie di conferenze stampa in Europa, Medio Oriente e Asia, con la partecipazione di Philippe Cayla, e Michael Peters, rispettivamente Presidente e Managing Director del Consiglio esecutivo, e di Lucian Sârb, Direttore di Notizie e Programmi Informazioni su euronews – www.euronews.net Euronews, il più importante canale televisivo d’informazione in Europa,* copre gli avvenimenti 24 ore su 24 in qualsiasi parte del mondo. Con 10 team linguistici** e 370 giornalisti di più di 20 paesi, euronews è un’organizzazione assolutamente unica nel suo approccio all’analisi e alla presentazione delle notizie. Creato nel 1993 a Lione, il canale è guardato ogni giorno in Europa da 7,5 milioni di persone. euronews raggiunge 350 milioni di persone in 155 paesi con tutte le modalità di trasmissione: tv, internet, smartphone, tablet, ecc. *fonte: Telmar Peaktime©, valutazione basata sui giudizi degli spettatori per il secondo trimestre 2010 ** arabo, inglese, francese, tedesco, italiano, persiano, portoghese, russo, spagnolo e turco. Un’11a lingua si aggiungerà nel 2011: ucraino www.nocommenttv.com http://www.facebook.com/euronews.fans http://twitter.com/euronews http://www.youtube.com/user/euronews euronews su www.dailymotion.com Galleria Fotografica/Multimediale Disponibile: http://www.businesswire.com/cgi-bin/mmg.cgi?eid=6595897&lang=it Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

euronewsGrégoire Olivero de RubianaTel. : +33 (0)1 53 96 92 [email protected] BonvalletTel. : +33 (0)4 72 18 80 [email protected]