EUROLANDIA: INFLAZIONE IN CALO A OTTOBRE

17 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

A ottobre l’inflazione in Eurolandia è rallentata, segnando un aumento del 2,7% in linea con le previsioni. A settembre era stato registrato il 2,8%.

Eurostat, istituto di statistica eurpeo che oggi ha diffuso il dato, sottolinea che nell’ottobre 1999 il tasso di inflazione era stato pari all’1,4%.

Al netto dell’energia il dato odierno scende all’1,6%, che si riduce all’1,5% se si escludono anche alimentari, alcool e tabacchi.

Nell’intera Ue il tasso di crescita rispetto a ottobre dello scorso anno si e’ attestato al
2,4% a ottobre, in calo rispetto al 2,5% di settembre. Nell’ottobre 1999 i prezzi al consumo nei Quindici erano stati pari all’1,3%.

I Paesi con l’inflazione piu’ alta sono stati Irlanda (6%), Lussemburgo (4,3%) e Spagna (4%), quelli dove i prezzi al consumo sono stati piu’
bassi Gran Bretagna (1%), Svezia (1,3%), Francia e Austria (entrambe al 2,1%). L’Italia con il 2,7% e’ nella media di Eurolandia.