Euro sotto quota 1,27 usd

9 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Debole stamane la divisa di eurolandia, con quotazioni sotto la soglia degli 1,27 dollari. La moneta unica europea aveva ripreso vigore ieri dopo l’esito delle aste dei bond portoghesi che hanno riportato un po’ di fiducia ai mercati, allontanando i timori sul debito sovrano dei paesi del vecchio continente. A spingere gli investitori lontanti dalla divisa di eurolandia i segnali di raffreddamento dell’economia emersi dal Beige Book della Fed pubblicato ieri sera, che fanno diminuire la propensione al rischio. Il cross eur/usd cambia a 1,2685 mentre il cross usd/yen resta a 83,68. In calendario oggi la decisione di politica monetaria della Bank of England e in Usa le richieste di sussidio settimanali, la bilancia commerciale e le scorte di petrolio settimanali. Nel vecchio continente si attende, invece, il bollettino mensile della Bce.