Euro post Grecia, tonfo poi recupero. Ma per BNY crollerà sotto $1,10 in 24 ore

26 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Euro, osservato speciale, dopo la vittoria del partito anti-austerity Syriza, in Grecia.

Alle ore 11.25, la moneta unica sale nei confronti del dollari +0,33% a $1,1244, ma come fa notare il tweet di Holger Zschaepitz, le scommesse degli investitori contro l’euro sono al massimo dal 2012. Zschaepitz è autore del libro ‘Schulden ohne Sühne?’, sulla dipendenza degli stati dal debito ed è senior editor presso il desk finanziario ed economico di Die Welt.

L’euro è sceso nelle ore precedenti sfondando anche la soglia di $1,1150 e secondo BNY Mellon potrebbe bucare al ribasso anche il livello a $1,10 nell’arco delle prossime 24 ore. Prosegue inoltre il calo dell’euro nei confronti del franco svizzero, con il cambio eur/chf capitolato fino a 0,98183.

Dall’inizio dell’anno fino allo scorso venerdì, l’euro ha registrato, stando a quanto riporta Bloomberg, un calo -7,4% nei confronti del dollaro, registrando la perdita più forte tra 16 valute principali monitorate da Bloomberg. (Lna)