Euro: il peggio deve ancora venire, calera’ a 1 sul $

6 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Le previsioni economiche piu’ accurate ci dicono che l’euro continuera’ a indebolirsi e potrebbe avvicinarsi addirittura alla parita’ nei confronti del dollaro, con la Banca centrale europea impegnata nell’acquisto di ulteriori titoli di Stato con l’obiettivo di sostenere l’economia dell’eurozona.

In un’intervista rilasciata a Bloomberg, Shaun Osborne, chief strategist sul valutario di TD Securities ha detto che l’euro si deprezzera’ fino a $1.13 dollari nel terzo trimestre, per poi scivolare a quota $1.08 entro fine anno. Nel 2011 la moneta unica e’ destinata a tornare sui livelli di $1, per poi finalmente risalire. A Osborne, le cui previsioni in media hanno avuto un margine di errore del 4.1% in passato, hanno fatto eco i nove esperti dalle previsioni piu’ accurate, secondo cui l’euro perdera’ terreno nei prossimi due trimestri.

Se vuoi guadagnare con i titoli e i comparti giusti, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Nella prima meta’ dell’anno la valuta europea ha perso il 15% del suo valore contro il dollaro, sulle speculazioni che i deficit di bilancio record di Irlanda, Portogallo e Grecia costringeranno i governi a tagliare le spese e ridurre la crescita economica. I rendimenti obbligazionari tra le nazioni cosiddette periferiche dell’area dell’euro sono saliti rispetto ai bund tedeschi, nonostante i leader dell’Unione europea abbiano predisposto quasi $1000 miliardi dollari di aiuti per evitare un default del credito sovrano.