Euro, è guerra dichiarata

28 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Come sempre quando i volumi sono bassi e la vacanza rammollisce gli animi degli ingenui (rassicurati dal falso ottimismo dei PFG – poteri forti globali) un piccolo gruppo di aggressivi speculatori trama e porta alle estreme conseguenze la crisi europea dei debiti sovrani. Il giocattolo si e’ rotto? Si’. La fuga verso asset non a rischio (pochissimi) e’ cominciata? Si’. Vi diciamo come, im dettaglio, lo smart money smobilizza miliardi dall’euro, dribbla il credit crunch, se ne frega di Draghi e di una Bce che vorrebbe imitare la Fed stampando moneta. E se le “banche tossiche” cominciano a fallire e l’Europa sara’ messa con le spalle al muro? Cosi’ sia. Tutti i dettagli sul panico dietro le quinte dell’Europa e le conseguenti scelte di investimento, solo per gli abbonati a Insider…