Estonia: Sì all’euro ma non prima del 2011

29 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

L’Estonia, seconda economia europea in termini di crescita, adotterà l’euro non prima del 2011. Lo ha detto il governatore della banca centrale del paese baltico, Andres Lipstok, rimandando così di un anno il precedente target. “Sarà impossibile rispettare i criteri per l’euro fra il 2007 e il 2009,” ha affermato Lipstok nell’intervista concessa ieri a Bloomberg News a Tallinn. “Quindi, parlando del calendario per l’ingresso nell’euro dopo il 2009, il 2011 è la prima data realistica.” Lipstock aveva detto il 12 marzo che l’adozione dell’euro era “molto realistica” nel 2010.