Esordio cauto per le piazze di Eurolandia

3 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Esordio speranzoso per le borse europee, che mostrano leggeri rialzi, non nascondendo anche una certa prudenza per i dati sul mercato del lavoro americano, che saranno pubblicati nel pomeriggio dal Confernce Board. Le piazze finanziarie del Vecchio Continente, intanto, traggono spunto dalla buona performance messa a segno da Wall Street la vigilia, dopo alcuni confrontanti dati macroeconomici americani. Fra l’altro, la BCE ha confermato ieri una politica monetaria espansiva, rivedendo al rialzo le previsioni di crescita dell’Eurozona ed escludendo qualsiasi rischio di ricaduta in recessione. Si apre una giornata chiave per i mercati, che hanno atteso per tutta la settimana di conoscere lo stato del mercato del lavoro americano, In agenda anche i dati sui PMI dei servizi in Europa ed USA e le vendite al dettaglio della Zona Euro. Intanto, l’euro si muove con cautela sui livelli di ieri a 1,2817 USD, mentre restano elevati i prezzi dle greggio a 74,6 dollari al barile e dell’oro a 1252 dollari l’oncia. Fra le piazze europee la migliore è Amsterdam con un guadagno dello 0,35% a 327,72 punti, seguita da Bruxelles che sale dello 0,29% a 2545,09 punti. Stessa impostazione per Parigi che guadagna lo 0,28% a 3641,56 punti e Francoforte lo 0,27% a 6100,32 punti. Più cauta Londra che mostra un progresso limitato dello 0,13% a 5377,98 punti, a braccetto con Madrid che scambia a 10551,7 punti in vantaggio dello 0,13%. A livello settoriale gli assicurativi, i petroliferi ed i tech conquistano il podio, anche se con guadagni frazionali. Deboli gli alimentari.