“Entro 50 anni vivremo sulla Luna e colonizzeremo Marte”

18 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – “Entro 50 anni avremo insediamenti sulla Luna e per il 2100 ci saranno persone che vivranno su Marte“, queste le convinzioni del fisico Stephan Hawking riportate dal Daily Mail.

Il matematico però ammette anche che “qualora fallissimo nel tentativo di colonizzare nuovi pianeti, l’uomo si estinguerà perché diventeremmo troppi a popolare la Terra”.

Il fisico settantaduenne ha poi proseguito: “Il nostro è un pianeta anziano, con una popolazione sempre in espansione e risorse che prima o poi giungeranno al termine. Bisogna anticipare questi problemi pensando ad un piano B, altrimenti sarà la fine”.

Bisogna quindi andare alla ricerca di nuovi mondi: “Se la nostra specie avrà problemi a sopravvivere nei prossimi 100 anni, figuriamoci nei prossimi mille. È quindi un imperativo categorico iniziare ad esplorare e a colonizzare nuovi mondi. Sono convinto che qualora prendessimo questa strada, questo secolo sarà ricordato come l’era spaziale“.