Eni entra nel gas non convenzionale in Polonia

10 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Eni ha raggiunto un accordo per l’acquisizione di Minsk Energy Resources e per diventare operatore di tre licenze nel bacino baltico in Polonia, area ad alto potenziale per lo shale gas. Le licenze sono localizzate nel nord est della Polonia, e si estendono per 1.967 chilometri quadrati. L’inizio delle operazioni di perforazione, che prevedono un impegno esplorativo totale di 6 pozzi, è previsto per il 2011. Eni opererà le licenze facendo leva sulle ampie competenze e l’esperienza acquisite attraverso la joint venture cui partecipa nel Barnett Shale in Texas, il primo bacino di shale gas al mondo sviluppato su larga scala. Con l’accordo, Eni fa il suo ingresso nel settore del gas non convenzionale europeo, in linea con la strategia di espansione nel settore delle risorse non convenzionali. La Polonia, che attualmente importa circa il 70% del suo fabbisogno di gas, rappresenta per Eni il paese ideale per avviare le sue operazioni in questo settore emergente, di grande rilevanza per tutta l’industria oil & gas.