Energy drinks pericolosi per i più giovani: minaccia per cuore e ossa

22 Maggio 2012, di Redazione Wall Street Italia
Il contenuto di questo articolo – pubblicato da Tzetze – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Roma – Per comprare alcolici bisogna essere maggiorenni ma per comprare gli Energy drinks non c’è bisogno della maggiore età. Dunque queste bevande sono disponibili a tutti. Molti non sanno però che esser possono contenere da 50 a 500 mg di caffeina, che se per un adulto sono dosi tollerabili, per un ragazzo o un bambino sono troppo elevate.

Queste bevande, che sembrano così innocue e sono molto pubblicizzate anche in tv, sono molto dannose per la salute, specialmente per il cuore e le ossa.

Chi lancia questo allarme sono i pediatri della Sip che si sono riuniti a Roma per discutere di questo argomento. Si tratta infatti di un problema non molto conosciuto e che sono in America ha un enorme giro di affari.

I consumatori di solito sono ragazzi dai 12 ai 18 anni, proprio coloro che possono avere poco accesso agli alcolici ma che ingurgitano lattine e lattine di queste bevande senza rendersi conto del pericolo che corrono. Neanche molti genitori sanno che i propri figli consumano questo tipo di bevande, che credono magari siano solo degli innocui analcolici che sostituiscono i cocktail alcolici.

Niente di più sbagliato. Quindi state attenti a ciò che bevono i vostri figli perché la caffeina è una sostanza pericolosa per i ragazzi.

Copyright © Tzetze. All rights reserved