Energia: MSE, al via prima “Merchant Line” per import da Austria

10 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Firmato dalla Direzione Generale per l’energia nucleare, le energie rinnovabili e le efficienza energetica del Dipartimento per l’energia del Ministero dello sviluppo economico, il decreto per la prima merchant line per l’importazione di energia elettrica dall’Austria. Una infrastruttura di interconnessione con l’estero la cui capacità di trasporto è gestita integralmente dai soggetti investitori, per un determinato periodo di tempo, per i loro consumi o per usi commerciali. Dopo due linee di interconnessione con la Svizzera, a beneficiare questa volta del riconoscimento (che prevede l’esenzione dalla disciplina di “diritto di accesso dei terzi”) è il nuovo elettrodotto a 132 kV in corrente alternata fra le stazioni elettriche di Arnoldstein (Austria) e di Tarvisio (Italia), che sarà realizzato e gestito dalla società Eneco Valcanale S.r.l. Per la realizzazione dell’infrastruttura sono previsti due anni di tempo dal riconoscimento dell’esenzione e circa 28 milioni di euro di costi. Come previsto per le linee di interconnessione con reti elettriche di Stati membri dell’Unione europea, il provvedimento di esenzione, che è stato emanato a seguito di una complessa istruttoria disciplinata dal decreto ministeriale del 21 ottobre 2005, con il coinvolgimento dei gestori della rete dei due paesi interessati e dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, dovrà ora essere sottoposto alla decisione della Commissione europea per diventare esecutivo.