ENERGIA: IL PETROLIO VOLA AI MASSIMI DI 17 MESI

5 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

Le quotazioni del greggio hanno raggiunto i massimi di 17 mesi in mattinata spinte dal dato sull’occupazione Usa rilasciato la scorsa settimana, che ha mostrato il maggior incremento mensile del numero di occupati degli ultimi tre anni. I futures con consegna maggio hanno registrato un rialzo giornaliero pari all’1.2%, a ridosso degli $86 al barile ($85.89, maggior livello dal 9 ottobre 2008).

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Il rapporto sull’ISM non manifatturiero che verra’ rilasciato in giornata potrebbe confermare un’espansione dell’attivita’ nel settore dei servizi al maggior tasso dal 2007, incrementando le possibilita’ di un aumento della domanda per prodotti petroliferi e spingendo ulteriormente i prezzi del greggio.

“Gli operatori aspettavano i numeri sull’occupazione per valutare se il trend nel mercato americano era ancora positivo” ha dichiarato Thina Saltvedt, analista di commodities di Nordea Bank a Bloomberg. “L’ultimo rapporto ha sollevato nuove speranze per una maggiore necessita’ di energia nel mercato”.

Il greggio ha trattato in una forchetta compresa tra i $68 e gli $84 negli ultimi sei mesi. Va evidenziato comunque come le scorte siano risultate in continuo aumento nelle ultime nove settimane. Nel periodo conclusosi lo scorso 26 marzo il valore registrato e’ stato 354.2 milioni, 6.5% superiore alla media degli ultimi 5 anni.