ENEL: SCARONI TERGIVERSA, IL TITOLO SALE

19 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Enel resta nel cuore degli italiani non solo come azienda leader del nostro Paese, ma anche e soprattutto perché sono tanti ad avere il titolo nel proprio portafoglio e a soffrire il momento difficile dei mercati azionari.

L’ex monopolista dopo il cambio al vertice sta cercando la strada per risalire la china e ridare fiducia ai mercati.

La strategia che il nuovo amministratore delegato del gruppo, Paolo Scaroni, vuole però perseguire non sono ancora conosciute e lui stesso quest’oggi ha precisato che le informazioni ai mercati saranno comunicate dopo il consiglio d’amministrazione del 12 settembre. A quel punto si dovrà stabilire se l’Enel dovrà perseguire il sogno della multiutility o riconcentrarsi nel business energetico.

Scaroni ha precisato che sono “le fonti ed il personale” i due nodi da affrontare per risollevare il colosso italiano e portarlo al passo con i concorrenti. “E’ indispensabile convertire le centrali” verso carbone e gas, e l’azienda “va rivista, snellita, riorganizzata, resa più operativa”.

Per fare questo l’ad conta di trovare “un accordo complessivo che coinvolga anche i sindacati”, oltre a Governo, Parlamento e Authority per l’energia.

Il titolo, ben impostato sin da stamani, prosegue in rialzo sulla scia dell’intero comparto energia.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana