ENEL: MERCATO FREDDO SU OPERAZIONE WIND

21 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato non sta reagendo con particolare vivacità alla notizia del raggiungimento del 100% di Wind da parte di Enel a cui France Telecom ha venduto il proprio 26,6% detenuto nella compagnia telefonica italiana.

Enel, come già anticipato nella sezione titoli caldi, spende per l’operazione €1,3 miliardi.

Una nota del gruppo spiega che il prezzo “implica uno sconto di oltre il 30% rispetto al valore di carico di Wind in Enel”.

L’operazione deve ora essere approvata dalle autorità competenti.

L’accordo con France Telecom prevede tra l’altro la cancellazione della call option detenuta dal gruppo francese per incrementare la sua quota di partecipazione in Wind al 44% del capitale.

E’ stato stabilito anche un rimborso parziale a favore di France Telecom nel caso in cui, entro dicembre 2004, Enel venda azioni di Wind incassando in contanti un prezzo maggiore rispetto al valore attribuito alla società sulla base dell’importo pagato a France Telecom per rilevare la sua quota.

E’ previsto infine il trasferimento a Enel di un prestito di €173 milioni concesso a Wind da France Telecom.