Enel in rosso, chiusa centrale Civitavecchia

7 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – In frazionale calo a Piazza Affari le azioni Enel, sulla notizia della chiusura della centrale Enel di Torre Valdaliga Nord (Civitavecchia) per 15 giorni dopo la morte di un operaio per la verfica delle condizioni di sicurezza. La decisione, presa dal sindaco Giovanni Moscherini, non è stata condivisa dalla società che a sua volta ritiene possibili le verifiche anche senza fermare l’operatività del sito. Sulla borsa milanese il titolo Enel sta registrando una flessione dello 0,78%.