ENEL: ALTRE 7 BANCHE PER FINANZIAMENTO OPA ENDESA

19 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 19 apr – Altre sette banche hanno aderito al finanziamento da 35 miliardi di euro già strutturato e garantito da Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A., UBS Limited, Banco Santander Central Hispano, S.A., Bayerische Hypo-und Vereinsbank AG (filiale di Milano), e Intesa Sanpaolo S.p.A. a sostegno dell’offerta pubblica di acquisto di azioni Endesa S.A. Le sette banche che partecipano come Mandated Lead Arrangers sono: Banco Bilbao Vizcaya Argentaria, S.A., Crédit Mutuel – CIC, Credit Suisse (filiale di Londra), Dresdner Kleinwort (divisione investment banking della Dresdner Bank AG), Goldman Sachs International, Morgan Stanley Bank International Limited, e la Royal Bank of Scotland plc. Il finanziamento è ripartito in tre tranche: la tranche A totalizza 10 miliardi di euro e ha scadenza a 1 anno con la possibilità di una estensione per un periodo di ulteriori 18 mesi. La tranche B totalizza 15 miliardi di euro e ha scadenza triennale, mentre la tranche C ha una scadenza quinquennale e totalizza 10 miliardi di euro. Ulteriori tranche (sub-tranches) internazionali consentono alle banche estere prive di una filiale italiana di partecipare alla transazione. Le commissioni totalizzeranno il 20% del margine applicabile. Una commissione di avallo, calcolata a 22,5 punti base per anno, sarà applicata all’ammontare della garanzia posta a copertura della quota dell’offerta pubblica di pertinenza dell’Enel, così come stabilito dall’Autorità di Borsa Spagnola Cnmv. E’ previsto che la sindacazione della transazione vada nella fase di sub-underwriting a maggio, mentre il closing dell’intero finanziamento è in calendario a seguito del regolamento dell’offerta pubblica.