ENEL -3,39%, PIRELLI -2,13%, MEDIOLANUM +3,61%

3 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Anche se recupera un pò di volatilità Piazza Affari si mantiene negativa.

Invertono la tendenza i telefonici che avevano aperto in buon rialzo.

Olivetti perde più di mezzo punto; Tecnost lo 0,48%; Telecom -1,46%; Tim piatta a +0,18%.
Mentre Seat PG +0,81%.

Lima i guadagni Mediolanum a +3,61% e Mediobanca a +1,12%.

Sugli accordi Doris-Berlusconi con Cuccia, l’Avvocato Agnelli ha appena detto “stanno bene insieme”.

Prosegue invece la vendita delle Enel a -3,39% e di Eni a -1,09%.

Edison sempre in calo a -1,26%.

In forte calo anche Pirelli a -2,13%.

Fiat a -1,33%. Mentre Aem lima i guadagni a +1,24%.

In calo anche il titolo Autostrade a -1,47%.

Sul Nuovo Mercato mentre Tiscali perde il 9,98%, la matricola e.Biscom guadagna il 4,08%.