Empatia ma non solo. Cinque soft skills per fare impresa in futuro

26 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Nei prossimi anni, alcune competenze professionali, che oggi rappresentano un must have, cambieranno, grazie allo sviluppo di tecnologie sempre più intelligenti e autonome.
Questo vale anche per per gli imprenditori, per i CEO e i founder del futuro. In quest’ottica, Nuvolab, venture accelerator e innovation advisor, attraverso un’analisi svolta su 6mila startup, ha definito alcune delle più importanti soft skills che ogni imprenditore deve possedere per creare business di successo in futuro.

Allenare l’empatia: l’empatia è una dote naturale, un’attitudine che però, grazie a piccoli gesti quotidiani può essere sviluppata, irrobustita e condivisa con gli altri. Conoscere le necessità altrui è uno strumento che porta a creare un clima disteso, di confronto sincero e onesto, ed è per il manager di domani necessario al fine di allineare il team nella stessa direzione.

Riconoscere le abilità: avere la capacità di riconoscere le abilità e i punti di forza propri e del proprio team è vantaggioso per poter conoscere perfettamente il potenziale delle attività che si stanno svolgendo. Di contro, riconoscere i punti di debolezza, è il modo migliore per definire il lavoro e assegnarlo alle persone più competenti.

Saper delegare: delegare è ciò che permette all’imprenditore di concentrarsi per capire quali sono i prossimi passi da fare per scalare il proprio business. Delegare vuol dire creare un rapporto di fiducia tra l’imprenditore e il suo team ed è un termine di paragone utilissimo per comprendere quanto i propri dipendenti siano in linea con il progetto.

Stringere rapporti professionali (d’amicizia): il networking permette agli imprenditori non solo di far crescere il proprio business attraverso partnership strategiche, ma permette anche di valutare attentamente quali sono gli esempi virtuosi del mercato e mettersi in contatto con loro, capire il loro modus operandi e le dinamiche di successo: è il modo migliore di crescere, costruendo nuove relazioni di amicizia.

Leadership: saper influenzare i comportamenti altrui e motivare le persone a seguirlo sono le doti del leader di domani; non si fa impresa da soli ma in team e, infatti, solo riuscendo a trascinare altre persone dentro la propria visione, facendole contribuire con le proprie capacità alla messa a terra delle proprie intuizioni, che un imprenditore trasforma la propria idea di futuro in un’azienda di successo.