Emiro Qatar ad un passo dall’acquisto del Cagliari

7 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il Cagliari è a un passo dalla vendita. Il nuovo proprietario dovrebbe essere l’emiro del Qatar Al Thani, parente del proprietario del PSG con la Qatar Foundation, main sponsor del Barcellona. In Sardegna lo sceicco ha già alcune proprietà tra Costa Smeralda e aereoporti. L’affare non è ancora fatto ma dal Comune di Cagliari giungono conferme di contatti informali con i potenziali acquirenti.

Con l’amministrazione Al Thani si sarebbe interessato soltanto della questione Sant’Elia, bene di proprietà comunale, per capire quale sarà il futuro dello stadio. Scontata la risposta del Comune: si parte dalle linee generali del progetto di ristrutturazione con l’impianto che potrà ospitare sport e altre attivita’, ma che non concederà spazio ai centri commerciali. Insomma, se l’unico problema è il terreno di gioco, l’affare potrebbe arrivare presto alla firma.

Gli acquirenti conoscono bene problemi del presente e del passato dello stadio Sant’Elia. Ma quello che interessa è probabilmente partecipare, verosimilmente come unici concorrenti, alla gara per il rilancio dell’impianto. In questo senso c’è una delibera di Giunta che ha già tracciato un percorso molto chiaro.

Nei giorni scorsi si era parlato di sirene dal Medio Oriente. Ma anche dagli Usa. E Massimo Cellino ha parlato, in un sms a un giornalista sportivo, di club “praticamente venduto”. Quel praticamente va letto come accordo di massima, ma senza la firma. Che, in questi casi, è un dettaglio decisivo. Cellino, nello stesso sms, non nasconde che gli eventuali compratori dovranno fare i conti proprio con la questione stadio.

Comprensibile la cautela del patron rossoblu’, da qualche giorno a Miami: non dice nè che è fatta, nè chi potrebbero essere i futuri padroni del Cagliari. Ma tutto porta verso la ormai imminente cessione del club.

L’indizio principale è la scalata al Leeds, ormai giunta al traguardo: difficile pensare a un Cellino in doppia versione serie A e (possibile) Premier League. Presidente bye bye. E i tifosi sognano – su Facebook i supporters non parlano d’altro – un Cagliari che punta in alto già dal prossimo anno: l’obiettivo minimo è l’Europa.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da La Repubblica – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © La Repubblica. All rights reserved