Elimobile. La telefonia del futuro

10 Giugno 2022, di Elisa Copeta

Nata e sviluppata in Italia, la nuova compagnia telefonica di Mario Colabufo integra innovazione, tecnologia, metaverso e NFT

A cura di Margherita Calabi e Elisa Copeta 
Foto di Keila Guilarte

Una nuova compagnia telefonica nata e interamente sviluppata in Italia: Elimobile è il primo social media operator che integra innovazione e tecnologia al Metaverso e agli NFT. Mario Colabufo, fondatore e presidente, parla in esclusiva a Wall Street Italia.


Mario Colabufo, fondatore e presidente di Elimobile

Dal 16 maggio è attivo Elimobile, il primo social mobile operator che unisce un’offerta telefonica competitiva all’idea di community. Quali sono i suoi punti di forza?
“L’essere totalmente differente. Non vogliamo solo competere con giga, minuti e messaggi. Il nostro è un mondo parallelo con un’offerta molto competitiva sul mercato e una piattaforma esclusiva, Elisium, che punta anche sulla formazione. Abbiamo lavorato molto sul concetto di ‘experience’: gli utenti potranno incontrare gli ambassador di Elimobile e partecipare alle virtual Masterclass, come quella di Carlo Cracco. Potranno cucinare insieme a lui, divertirsi, conoscerlo. Non parliamo di telefonia, parliamo di un mondo molto più vasto il cui punto di forza è la totale distintività rispetto ai competitor”.

Sarà quindi una vera e propria community ricca di contenuti digitali. Quali altre celebrities saranno protagoniste di Elisium?
“Vogliamo dare spazio e valore ai giovani, proprio per questo abbiamo confermato quasi tutti i tik-toker italiani. Oltre a Carlo Cracco, ci sarà anche la possibilità di incontrare il comico Maccio Capatonda e scambiare idee con lui. Posso inoltre nominare l’ex ciclista italiano Ignazio Moser e il lottatore di arti marziali Marvin Vettori, oltre alla possibilità di giocare a calcio con Alessandro del Piero, Nicola Ventola o Stefano Sorrentino. Fanno tutti parte di un ecosistema che unirà nel suo universo contenuti di intrattenimento, di formazione ed experiences”. 

Oltre a questa piattaforma, gli utenti avranno accesso a innumerevoli servizi ed esperienze, come l’app Run With Me e il servizio concierge…
“Premiamo l’healthy life, vogliamo che la gente si prenda cura del proprio corpo e che si mantenga in forma. Con la app Run With Me si ha la possibilità di correre, di giocare a calcio, di camminare e generare così Elicoin con i quali si ha la possibilità di scaricare i nostri contenuti digitali. Vogliamo prenderci cura del corpo e della mente: i nostri utenti potranno mantenersi in forma e, successivamente, scaricare un contenuto che arricchisca il loro sapere. Potranno scegliere tra corsi di fotografia, di come investire in criptovalute, corsi di tutela legale per la web reputation, corsi di lingue e di copywriting e tanti altri, l’offerta verrà implementata ogni mese. Inoltre, tutti i clienti che sceglieranno l’offerta #Elite X12 potranno utilizzare il nostro servizio di concierge, che fornisce un’assistenza personalizzata in grado assolvere a qualsiasi problema di ordine pratico: prenotare un tavolo al ristorante piuttosto che trovare un idraulico. Gli utenti potranno anche scegliere il proprio Elite Number, numeri palindromi o bi-cifra facili da ricordare, e decidere se fare l’upgrade o il downgrade della propria offerta a seconda delle necessità”.  

Ci sarà anche Go Tourist, l’assistente virtuale di viaggio…
“Attiva entro la fine dell’anno, Go Tourist sarà un assistente di viaggio che racconta le esperienze più esclusive, caratteristiche e curiose. A Roma, per esempio, sarà possibile scoprire il ristorante con la carbonara più autentica o il percorso da fare per vedere il tramonto più mozzafiato; a Napoli sarà invece possibile scoprire il migliore caffè con moka itinerante. Stiamo raccogliendo una serie di esperienze di nicchia che non vengono raccontate di solito. Indicazioni e suggerimenti forniti direttamente dagli autoctoni o da persone che hanno vissuto per un periodo in quelle città”.

Cosa rappresenta per lei il claim ‘Segui il cuore’?
“Questo claim è un’idea di Gianluca Vacchi, mio socio in quest’avventura, nonché co-founder di Elimobile. Il cuore è stato scelto prima di tutto perché rappresenta il ‘like’ sui social media, successivamente perché racchiude l’essenza di quello che stiamo costruendo. Tutti gli influencer, gli artisti, i comici e i calciatori che saranno sulla nostra piattaforma sono diventati famosi proprio perché hanno seguito la loro passione, il loro cuore”. 

La parola ‘innovazione’: cosa vuole dire per lei e come si declina nella sua azienda al 100% italiana?
“Innovazione per me vuole dire creare qualcosa che prima non esisteva. Abbiamo preso un mondo preistorico, quello della telefonia, e l’abbiamo rivoluzionato creando un mercato che prima non c’era e una modalità di intrattenimento che non esisteva. Abbiamo puntato su menti giovani, in questo momento abbiamo più di 80 collaboratori italiani”.

Un’altra novità̀ riguarda la criptovaluta Elite token, la moneta virtuale della compagnia che unisce il settore agli NFT’S e al Metaverso. Come nasce l’idea? Perché oggi investire negli NFT e nel Metaverso?
“Ho letto un’intervista molto interessante di Jeff Bezos: nel 1994 ha raccolto un milione di euro per lanciare Amazon grazie a venti persone che gli hanno dato 50 mila dollari ciascuna. Tutti, al tempo, gli chiedevano perché dovessero investire in internet. Oggi è un dato di fatto: il Metaverso, le criptovalute e gli NFT sono un mercato di assoluto valore. Noi abbiamo creato un ecosistema con un portale NFT, un progetto nel Metaverso e gli Elite Token, una criptovaluta che farà parte del progetto Elimobile. Il mondo del Metaverso e quello degli NFT valgono oltre 1 miliardo di euro, oggi Elite token vale circa 180 milioni di euro. Abbiamo semplicemente anticipato i tempi, in Italia arriviamo sempre troppo tardi, anni dopo l’America e gli altri Paesi. Sono convinto che il nostro progetto, incentrato su questi temi, avrà molto appeal sul mercato globale”.  

Ha un passato molto interessante: nel 2016 ha creato Faceguard, piattaforma che trova soluzioni concrete per le vittime del cyberbullismo. Nel 2020 ha fondato MC Holding, società specializzata in consulenze digitali. Il suo nuovo progetto integra il passato, il presente e il futuro. Quali sono le lezioni più importanti che si porta con sé?
“La lezione che ho imparato dalla vita è che bisogna sempre essere un vulcano di idee. Il successo non si fa con i soldi, conosco imprenditori che hanno bruciato moltissimo denaro in progetti che non erano innovativi. È vero che tanti ragazzi hanno bisogno di un supporto, ed è altrettanto vero che in Italia non è semplice creare progetti che siano così grandi. Spero che la mia storia possa essere d’ispirazione: a ventuno anni sono partito facendo volantinaggio, poi ho fatto di tutto per concretizzare le mie idee. Ho sempre avuto una passione fortissima per l’informatica, l’innovazione e l’high-tech. Ho sviluppato tante idee a costo zero, soltanto grazie alla mia abilità. Una volta che un’idea è brillante si autofinanzia perché il mondo se ne rende conto e inizia a credere in te”.