Elica vede crescere ricavi e redditività

13 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Fatturato e redditività in crescita per Elica nel primo trimestre dell’anno. La società che produce cappe per cucina sim dagli anni ’70 ha chiuso il periodo con un risultato netto di pertinenza del Gruppo pari a 1,5 milioni di Euro, in calo rispetto ai 2 milioni di Euro dello stesso periodo del 2009 che includevano, però, benefici fiscali non ricorrenti per 1,7 milioni di Euro. Cresce invece il fatturato che si attesta a 88,1 milioni di Euro, in aumento del 7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’andamento dei ricavi del primo trimestre 2010 conferma e supera il trend di ripresa del mercato mondiale delle cappe, cresciuto complessivamente del 4,9%, e degli elettrodomestici. Il principale driver di crescita dei ricavi, trasversalmente alle due Business Unit ed alle varie aree geografiche, sono i volumi di vendita. In ascesa anche la redditività. L’EBITDA è pari a 6,4 milioni di Euro rispetto ai 4,4 milioni di Euro dello stesso periodo del 2009, pari al 7,3% del fatturato. La marginalità in forte crescita, +48% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, conferma il trend, già presente da tre trimestri, di un consolidamento degli effetti positivi sul margine derivanti dal processo di riorganizzazione industriale avviato dal Gruppo Elica già nel 2008 e dall’attuazione del programma di stabile riduzione del livello dei costi fissi. L’EBIT è pari a 2,3 milioni di Euro rispetto ai 0,2 milioni di Euro dello stesso periodo del 2009, pari allo 2,6% del fatturato. L’EBIT è pari a 2,3 milioni di Euro rispetto ai 0,2 milioni di Euro dello stesso periodo del 2009, pari allo 2,6% del fatturato. La Posizione Finanziaria Netta al 31 marzo 2010 è in debito di 24,6 milioni di Euro, rispetto al 31 dicembre 2009 quando era in debito per 22,9 milioni di Euro, in conseguenza delle politiche di espansione attuate dal Gruppo Elica, che hanno richiesto l’impiego di risorse finanziarie.