ELEZIONI USA: GEORGE BUSH INVOCA UNITA’ NAZIONALE.

14 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

In un discorso in risposta all’ammissione di sconfitta di Al Gore, il neo-presidente eletto George W. Bush ha rivolto un appello all’unita’ nazionale per “lasciarsi la politica alle spalle e cominciare a lavorare assieme”.

“Non sono stato eletto per servire gli interessi di un unico partito, ma dell’intera nazione”, ha detto Bush in un appello Tv lanciato a meno di un’ora dal discorso di Gore.

Bush ha deciso di parlare dalla sede del parlamento dello stato del Texas a Austin, simbolo dell’unita’ bipartitica che Bush spera di duplicare a livello nazionale durante il suo mandato.

Bush e Gore si incontreranno faccia a faccia martedi’ prossimo a Washington per mandare un segnale di unita’ e riconciliazione nazionale agli elettori Usa.

Intanto in diversi centri urbani degli Stati Uniti continuano le proteste degli elettori democratici, secondo cui la riconta dei voti della Florida avrebbe portato a una vittoria di Gore, se avesse potuto essere completata.