Electrolux, “se lavorate il 15 agosto sarete pagati di più”. La maggior parte dice no

6 Agosto 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Acque agitate all’Electrolux di Susegana, in provincia di Treviso, dopo che la proprietà svedese ha chiesto ai propri operai di lavorare il giorno di Ferragosto, che quest’anno tra l’altro cade di sabato, per fronteggiare il picco di domanda dovuto al successo dell’ultimo modello di frigorifero a incasso di alta gamma.

Nonostante la proposta di maggiorazione del 75% dello stipendio giornaliero, alla richiesta della proprietà solo una quarantina di lavoratori su 1.100 hanno risposto positivamente. Tanto più che il 15 agosto sarebbe l’unico sabato non lavorativo del mese perché per gli altri è già stata raggiunta un’intesa con le organizzazioni sindacali.

Sul piede di guerra i sindacati che chiedono, invece, nuove assunzioni per far fronte alle aumentate esigenze produttive. “Più straordinari facciamo, meno occupazione creiamo – aveva detto già a inizio agosto Augustin Breda della Rsu di Electrolux Susegana – . Dunque, se la ripresa è strutturale, allora si aprano nuove linee di produzione e si assumano persone”.

Va ricordato che quest’anno lo stabilimento di Susenaga raggiungerà gli 830 mila pezzi a fronte delle 750 mila unità dello scorso anno.(mt)