Egitto: arrestato leader Fratelli musulmani

20 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

IL CAIRO (WSI) – L’Egitto sempre più nel caos, in mano all’esercito e dilaniato da scontri che stanno lastricando le strade del Cairo con centinaia di morti. Intanto la televisione di stato egiziana ha annunciato l’arresto di Mohamed Badia, leader dei Fratelli musulmani.

Badia sarebbe stato catturato in un appartamento del Cairo, nei pressi di viale Tayaran.

La rete televisiva Ontv, vicina al governo, ha trasmesso in esclusiva le immagini di Badia dopo il suo arresto: la guida spirituale dei Fratelli Musulmani appare in buone condizioni, seduto su un divano con un paio di uomini armati di Ak47 al suo fianco.

Mohamed Badia si troverebbe al momento nel carcere Torah, dove si trova anche l’ex rais Hosni Mubarak, a un passo dalla scarcerazione. La liberazione potrebbe avvenire già oggi.

Nel blitz è stato catturato anche Yousef Talaat, portavoce dell’Alleanza delle formazioni pro-Morsi.

La comunità internazionale continua a guardare, tra deboli tentativi di fare qualcosa. Domani previsto l’incontro tra i ministri degli esteri dell’Unione europea. Tra le ipotesi riduzione aiuti ed embargo fornitura armi. Gli STatio Uniti hanno assicurato invexe che non taglieranno gli aiuti, dicendo no però allo scioglimento dei Fratelli musulmani.