Effetto Azzurri sul PIL: quanto vale la vittoria a Euro 2020

13 Luglio 2021, di Mariangela Tessa

La vittoria della Nazionale di calcio italiana a Euro 2020 farà bene all’economia. Il giorno dopo la finale a Wembley iniziano a circolare le prime stime sull’impatto del trionfo degli Azzurri sull’economia italiana.

A snocciolare le prime previsioni è il presidente della Figc, Gabriele Gravina:

“Il calcio e la Nazionale concorrono a fare il nostro Paese più credibile, stimato, inclusivo e ricco: tutte le maggiori ricerche stimano l’impatto della grande vittoria di ieri nello 0,7% del Pil” ha detto parlando al premier Mario Draghi che ha ricevuto gli azzurri campioni d’Europa a Palazzo Chigi.  “Gli azzurri rappresentano un esempio positivo, un messaggio di bellezza che fa bene all’Italia, in termini di passione e fiducia per il futuro, ma anche economici: la vittoria, attraverso bel gioco e identità ben definita, è un incentivo a dare sempre il meglio di noi stessi in ogni settore”.

Coldiretti: +12 miliardi di euro sul Pil

Le stime citate da Gravina sono quelle di Coldiretti, che quantifica in 12 miliardi di euro  l’impatto positivo in termini di possibile aumento aggiuntivo sul Pil. Questo perché nel caso di grandi vittorie gli effetti del prestigio internazionale sui mercati si traduce abitualmente  in aumento delle esportazioni del Made in Italy. Una crescita che andrebbe ad aggiungersi al +19,8% annuale, registrato nel primo quadrimestre del 2021 sulla base dei dati Istat.