Edison: nel primo semestre, crescono utili e ricavi

23 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Edison, riunitosi oggi, ha esaminato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010. Lo si legge in una nota. Il Risultato Netto di Gruppo si attesta a 142 milioni, in aumento del 16,4% rispetto ai 122 milioni del corrispondente semestre del 2009. Tale risultato beneficia nel semestre di alcuni effetti positivi connessi all’agevolazione fiscale per gli investimenti in immobilizzazioni materiali (cosiddetta Tremonti TER) e al riconoscimento dell’inapplicabilità per il 2009 dell’incremento dell’1% dell’addizionale Robin Tax. Nel primo semestre 2010 i Ricavi di Vendita sono cresciuti a 5.087 milioni (+10,9%), grazie all’incremento dei ricavi sia nella Filiera Elettrica (+6,4%) che in quella degli Idrocarburi (+9%). Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) si attesta a 626 milioni (-14,5%) rispetto ai 732 milioni del primo semestre 2009. La Capogruppo Edison Spa ha chiuso il primo semestre 2010 con ricavi di vendita pari a 2.882 milioni (+6,8%), margine operativo lordo a 225 milioni (-29,0%), il risultato operativo a 46 milioni in flessione del 65,7% rispetto al 2009. Il risultato netto al 30 giugno 2010 evidenzia un utile netto di 196 milioni (- 45,9%), rispetto ai 362 milioni del primo semestre 2009, su cui incide in prevalenza, il minor apporto di dividendi delle società controllate. Nel 2010 lo scenario sarà caratterizzato da una ripresa modesta della domanda di energia elettrica e di gas, che tuttavia rimarrà ancora lontana dai livelli del periodo pre-crisi e da una continua tensione sui margini, a causa della forte pressione competitiva specie nel settore del gas. In considerazione di ciò, Edison sta procedendo alla rinegoziazione dei contratti gas a lungo termine al fine di adeguare gli stessi al nuovo contesto di mercato