Ecuador: missione banche di credito cooperativo

30 Gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Inaugurata venerdì scorso a Quito, in Ecuador, la nuova sede di Codesarrollo, l’associazione che raduna le ottocento banche cooperative di villaggio sulle Ande. Alla cerimonia partecipa il presidente della Repubblica dell’Ecuador, Rafael Correa. La cerimonia si svolge nell’ambito dell’incontro annuale tra il credito cooperativo italiano (promotore del programma “Microfinanza Campesina” sostenuto da oltre 130 banche di credito cooperativo e casse rurali-Bcc) e Codesarrollo, al quale partecipa, tra gli altri, il direttore generale di Federcasse, Franco Caleffi. L’inaugurazione della nuova sede di Codesarrollo segna un traguardo importante per la nascente cooperazione di credito ecuadoriana. Riconosciuta a livello normativo solo nel luglio del 2005, in pochi anni, grazie al sostegno delle Bcc italiane che mettono a disposizione un plafond di oltre 22 milioni di dollari di finanziamenti a condizioni agevolate, il sistema delle banche di villaggio può concedere microcrediti a oltre 70mila famiglie di campesinos, avviando un percorso originale di crescita economica e sociale e diventando un autentico caso di scuola, riconosciuto dalle Nazioni Unite come uno dei migliori progetti di microfinanza a livello mondiale. A Quito, nel corso della cerimonia di inaugurazione della nuova sede di Codesarrollo, viene anche piantato un melograno, simbolo del credito cooperativo italiano, che intende rappresentare la forza della tradizione cooperativa e delle autonomie che, unite in un sistema coordinato, consente di attivare processi di crescita individuale e collettiva quali la solidarietà sociale e la democrazia economica. A Riobamba (provincia di Chimborazo), nei giorni scorsi, nell’ambito del convegno “Rimesse, esportazioni e finanze locali per stimolare lo sviluppo del territorio”, organizzato da Codesarrollo e dal Fepp (il Fondo Ecuadoriano Popolorum Progressio), Caleffi e il presidente di Codesarrollo, Bepi Tonello, sottoscrivono un’intesa per facilitare e rendere conveniente l’invio delle rimesse da parte degli immigrati ecuadoriani in Italia, attraverso la rete delle Bcc e l’utilizzo di un servizio originale di trasferimento di denaro messo a punto da Iccrea Banca e denominato “bonifico friendly”. Riconoscimenti al Progetto “Microfinanza Campesina”, vincitore del Sodalitas Social Award nel 2003 per la sezione Finanza eticamente orientata. Menzione speciale tra i dieci migliori progetti di sviluppo del “World Business Awards in support of the Millennium Development Goals” (Icc—Onu) 2004, vincitore del Premio Takunda (Cesvi) 2004. Tonello è insignito del Premio Ambiente delle Nazioni Unite (Pechino, 2002) e del Premio Internazionale di Responsabilità sociale (Bilbao, 2003).