ECONOMIA USA: RIPRESA IN UN ”FUTURO VICINO”

20 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il segretario al Tesoro USA, Paul O’Neill, sostiene che l’economia americana non si trovi in un periodo di rallentamento prolungato, ma che una ripresa e’ prevista in un “futuro vicino”.

“Stiamo procedendo bene e la nostra economia e’ destinata a risollevarsi presto – ha detto O’Neill in un’intervista concessa alla rete televisiva NBC – ci riposizioneremo sulla strada della crescita come nel passato”.

Il segretario al Tesoro ha poi aggiunto che il surplus del bilancio statale rimarra’ “sostanzialmente stabile” nei prossimi anni e non registrera’ alcuna flessione dovuta al piano di riduzione fiscale dell’amministrazione Bush, come invece molti economisti a Wall Street sembrano ipotizzare.

Invece, dice O’Neill, il risarcimento tasse che il governo ha approvato e che partira’ venerdi’ dovrebbe dare una spinta alla crescita reale dell’economia di circa l’1%-1’5%.

Il segretario ha poi sottolineato che sebben l’economia abbia rallentato, il governo ha ancora a disposizione un surplus di circa $160 miliardi, probabilmente anche piu’.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


GREENSPAN: EFFETTO TAGLI VISIBILE NEL 2002