ECONOMIA USA: OMB RIDUCE LE STIME SUL PIL 2001

23 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

L’Office of Management and Budget (OMB), l’ufficio bilancio del Ministero del Tesoro USA, ha abbassato le stime sulla crescita economica americana dell’intero 2001.

Il prodotto interno lordo crescera’ dell’1,7% e non del 2,4% come sostenuto precedentemente ad aprile.

Tra il 2002 e il 2011 l’economia USA dovrebbe espandersi a un tasso medio annuo del 3,2%.

Per quanto riguarda il bilancio statale vi sono buone notizie per gli Stati Uniti: nonostante siano state abbassate le stime di aprile sul surplus del 2002, che dovrebbe attestarsi intorno ai $173 miliardi, anziche’ a $231 miliardi, per il 2001 l’OMB si attende un surplus di $158 milioni, il secondo per ampiezza nella storia del paese.

Questo risultato e’ ancora piu’ significativo se si considera che giunge in un anno di forte debolezza economica e dopo consistenti tagli fiscali.

VEDI:


ECONOMIA USA: C’E’ CHI VEDE RECESSIONE

FED E TASSI USA: SPECIALE WALL STREET ITALIA /2