ECONOMIA USA: FED ‘CAUTAMENTE OTTIMISTA’

8 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

La Federal Reserve, la banca centrale americana e’ “cautamente ottimista” sul fatto che una ripresa dell’economia USA possa avvenire entro la fine dell’anno, nonostante le “sfide inusuali” che stanno emergendo; lo sostiene Michael Moscow, governatore della Fed di Chicago.

In un intervento in Iowa, l’economista – membro votante del Federal Open Market Committee (FOMC) – ha detto che la politica monetaria americana si trova davanti a sfide che vanno ben oltre l’incertezza usuale presente nell’economia.

“La sfera di cristallo della Fed non appare chiara – ha commentato Moscow – infatti e’ oscurata da un assortimento insolito di fattori sia positivi che negativi, nonche’ da una notevole incertezza”.

Moscow prevede che la domanda possa riprendersi presto, grazie anche alla diminuzione delle scorte da parte delle societa’, di un calo dei prezzi energetici e di una minore pressione fiscale dopo il piano di riduzione delle tasse entrato in vigore il mese scorso.

“Sfortunatamente – ha continuato Moscow – a oscurare il panorama dell’economia e’ proprio l’incertezza”.

Secondo l’economista un ulteriore declino nella fiducia delle aziende potrebbe posporre una decisa ripresa delle spese in conto capitale, mentre un rialzo nel tasso di disoccupazione potrebbe incrinare la fiducia dei consumatori americani. Da tenere d’occhio anche le economie straniere e l’impatto di queste sugli Stati Uniti.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


ECONOMIA USA: LE DINAMICHE DI UNA RIPRESA