ECONOMIA USA: CRESCITA 2%-2,5% NEL 4°TRIMESTRE

23 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Glenn Hubbard, il consigliere economico del presidente USA George W. Bush, ha dichiarato di attendersi, per il quarto trimestre, una crescita economica compresa tra il 2 e il 2,5%.

“Prevedo che avremo una crescita nella media del 3% nel 2002, mentre potremmo registrare un incremento del 2-2,5% nell’ultimo trimestre dell’anno grazie agli stimoli fiscali e monetari”, ha affermato l’economista della Casa Bianca.

Dall’inizio dell’anno la Federal Reserve, la banca centrale americana, ha ridotto i tassi di interesse di 2,75 punti percentuali, mentre il presidente Bush ha avviato un piano di riduzioni fiscali per $1.350 miliardi.

“Non mi aspetto una crisi per l’economia nel 2002. Credo che andra’ meglio nel quarto trimestre di quest’anno, e che sara’ piuttosto buona nel prossimo anno”, e’ stato il commento dell’economista del presidente.

Hubbard non ha pero’ potuto fare a meno di indicare due aree in cui la debolezza economica sembra dura da scalfire, ovvero i beni in conto capitale e il settore manifatturiero.