ECONOMIA: E’ UN PERIODO ORRIBILE PER L’ ITALIA

23 Agosto 2004, di Redazione Wall Street Italia

Stiamo vivendo in un “momento orribile dal punto di vista dello sviluppo economico dell’Italia”. Inoltre l’11 settembre non è più “una scusa” perché “é passato ormai da 3 anni”.

Lo ha sostenuto l’economista Piero Giarda a margine del 60/o congresso dell’International Institute of Public Finance in corso all’Università Bocconi di Milano. “L’Italia – ha spiegato – negli ultimi 3 anni ha visto crescere il Pil dello 0,2% in media all’anno”. Secondo l’economista “non c’é mai stato un periodo così prolungato di bassa crescita dal dopoguerra ad oggi”.

Un problema che coinvolge anche il potere di acquisto dei lavoratori, dal momento che “é la bassa crescita il problema che il Paese ha di fronte e che rende difficile al salario e ai lavoratori sopportare le conseguenze di questi tassi di inflazione che pure sono anche relativamente bassi”.

“Il problema – secondo Giarda – è una politica economica fatta di creazioni di aspettative e di poche realizzazioni. Non si può più – ha concluso – dare la colpa all’11 settembre per la bassa crescita italiana, perché l’11 settembre è passato ormai da 3 anni”.