ECONOMIA E GEOPOLITICA: A UDINE QUATTRO GIORNI DI INCONTRI

4 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9colonne) – Udine, 4 mag – Grandi nomi della cultura, della politica e dell’informazione per quattro giorni a Udine: dal 10 al 13 maggio filosofi, economisti, sociologi, antropologi e giornalisti fra i più qualificati a livello internazionale parteciperanno alla terza edizione di “Vicino/lontano: identità e differenze al tempo dei conflitti”. La manifestazione trasformerà la città friulana in un osservatorio sulla contemporaneità con 70 appuntamenti tra confronti, incontri, mostre e spettacoli, dove linguaggi e ambiti disciplinari diversi si incroceranno sul terreno dei molti interrogativi posti dai processi e dai conflitti globali. Un’occasione per riflettere sui temi cruciali del nostro tempo, per “parlare di ciò di cui tutti parlano” forzando i confini della comunicazione accademica e specialistica e spezzando le barriere dei luoghi comuni e delle semplificazioni mediatiche che spesso ostacolano la comprensione dei problemi. Il fulcro della manifestazione sarà composto da 12 confronti su temi di forte attualità: l’uso della religione a giustificazione dei conflitti, le nuove sfide economiche e l’antica arretratezza, l’impatto sociale e culturale dei flussi migratori, i diritti negati e i costi umani del “progresso”, il terrorismo e le guerre, la democrazia e le sue forme, l’identità politica e culturale dell’Europa, il “colore” politico, religioso e culturale, il futuro dell’uomo nell’era delle biotecnologie, l’informazione e la sua attendibilità. Tra i vari incontri, spicca quello con l’ex presidente iraniano Mohammad Khatami che sarà intervistato da Valerio Pellizzari sabato 12 nella sua veste di uomo politico ma anche di intellettuale, interverrà sul ruolo fondamentale del suo paese nello scacchiere geopolitico mondiale.