ECCLESIASTICO COINVOLTO NEL CASO FRANKEL

31 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Monsignor Emilio Colagiovanni, presidente del Monitor Ecclesiasticus Foundation, e’ stato arrestato a Cleveland e accusato di frode e riciclaggio di denaro.

Secondo Charles Clooney, un agente speciale della divisione criminale dell’Internal Revenue Service – il fisco americano – l’ottantunenne ecclesiastico avrebbe accettato di aiutare il finanziere Martin Frankel ad acquistare e controllare le societa’ assicurative Capitol Life Insurance e Western United Lide Assurance con lo scopo di defraudarle, anche affermando che la sua fondazione aveva ricevuto $1 miliardo da varie istituzioni cattoliche.

Frankel avrebbe rubato circa $215 milioni dal suo impero di sette societa’ assicurative attraverso la fondazione Saint Francis of Assisi Foundation. I profitti delle societa’ assicurative avrebbero dovuto essere utilizzati per fini caritatevoli.

Monsignor Colagiovanni avrebbe ricevuto almeno $40.000 dal finanziere, ma credeva che Frankel avrebbe trasferito $5 milioni al Monitor Ecclesiasticus.

Con l’arresto del primo ecclesiastico coinvolto nel caso Frankel l’investigazione potrebbe ora iniziare a seguire una nuova pista.