Eads conferma: Airbus, ancora ritardi per l’A380

22 Settembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Il colosso europeo Eads, che controlla Airbus, conferma ufficialmente le indiscrezioni di stampa circolate due giorni fa sui ritardi del superjumbo A380. Eads afferma infatti in un comunicato che “altri ritardi nelle consegne” sono previsti per l’A380. “Problemi industriali persistenti legati all’equipaggiamento elettrico degli apparecchi in produzione – si legge nella nota – sono stati identificati e vengono affrontati”. Di conseguenza, “secondo le informazioni che abbiamo ad oggi, altri ritardi nelle consegne sono da prevedersi”. Eads precisa inoltre di non aver ancora “messo a punto il calendario delle consegne” e nemmeno di aver “valutato l’impatto finanziario di tali ritardi”.