Ducati punta a Hong Kong per il 2012

15 Agosto 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Dopo Prada, anche un altro grande marchio italiano potrebbe fare il suo ingresso in quello che è considerato il centro finanziario dell’Asia: Hong Kong. La società di private equity Investindustrial, che dal 2008 ha preso il comando della Ducati, starebbe discutendo l’offerta di azioni con varie banche, secondo quanto riporta il Sunday Times. Allo stesso tempo però, starebbe tenendo d’occhio i recenti sell del mercato per decidere se procedere già nei primi mesi del 2012.

L’Asia acquisisce sempre maggiore importanza per la strategia della casa di Borgo Panigale, con la vendita di moto nella regione che ha registrato +50% nel 2010, raggiungendo le 8.000 unità. Nei prossimi cinque anni, le stime riportate parlano di un target di 120.000 unità.

Hong Kong sembra essere diventata il centro finanziario per i marchi di lusso alla ricerca di una quotazione pubblica. Oltre alla casa di moda milanese, negli ultimi 18 mesi tra i brand principali si possono segnalare il gruppo di cosmetici l’Occitane e la nota marca produttrice di valigie Samsonite.